Valeria Straneo

Inizia a 43 anni per Valeria Straneo una terza vita da atleta. La primatista italiana della maratona (con il tempo di 2 ore 23 minuti e 44 secondi) correrà il 17 febbraio la Giulietta&Romeo Half Marathon di Verona.

La gara riveste un’importanza particolare per Straneo, che proprio a Verona nel 2016 si dovette ritirare a causa di un infortunio muscolare che sembrava aver decretato la fine della sua carriera. O meglio, della sua seconda carriera.

Valeria si era infatti fermata una prima volta nel 2010. Era stata sottoposta a un intervento per l’asportazione della milza e di parte della colecisti a causa di una malattia ereditaria.

La seconda vita agonistica di Straneo è stata di grande successo. A 35 anni ha esordito in azzurro agli Europei di cross in Slovenia e si è piazzata decima. Il 15 aprile 2012 ha stabilito il record italiano di maratona e ha poi partecipato alle Olimpiadi di Londra, concludendo ottava. Ai Mondiali 2013 di Mosca ha vinto l’argento nella maratona, ripetendosi l’anno dopo all’Europeo di Zurigo.

La terza carriera inizia sotto la guida di Stefano Baldini, la medaglia d’oro nella maratona alle Olimpiadi di Atene.

Di Valeria Straneo vi avevamo già parlato su questo sito in un articolo dedicato alla sua compagna di squadra Emma Quaglia.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.