Il 21 giugno è la data scelta dalle Nazioni Unite per celebrare la Giornata Internazionale dello Yoga, istituita ufficialmente nel dicembre del 2014 dall’Assemblea Generale dell’ONU con il supporto di ben 175 Paesi. Nel giorno del solstizio d’estate l’occasione perfetta per raggiungere il benessere partendo dalla consapevolezza di sé, superando tensioni, ansie e paure.
Diverse città italiane organizzano anche quest’anno iniziative speciali per festeggiare una pratica che sta coinvolgendo ed appassionando sempre più italiani come ovunque nel mondo, a prescindere dalle culture e dalle religioni, e dimostrando cosìche lo Yoga è una disciplina trasversale, che è in grado di accomunare esseri umani e popoli di culture, tradizioni, religioni le più diverse.

“Ai nostri giorni, possiamo constatare che così come lo yoga connette il corpo, la mente, l’intelletto e l’anima dell’individuo, esso sta creando , sempre più, una connessione tra tutti i popoli del mondo intero. Tutti vogliono vivere una vita priva di dolore e malattia, una vita piena di felicità e lo Yoga è l’unico cammino per ottenere questi traguardi, esso è un mezzo per sperimentare e vivere una vita olistica in piena armonia. Yoga non è solo esercizio fisico o fitness, Yoga è migliorare il proprio stile di vita, è la riscoperta del senso di unità e di armonia con se stessi, il mondo e la natura. Lo Yoga è simbolo della ricchezza culturale dell’India, uno dei doni più preziosi che gli antichi saggi indiani hanno regalato a tutta l’Umanità”, ha dichiarato recentemente Narendra Modi, Primo ministro dell’India nel commentare il successo di un evento ormai mondiale.

Immaginare un evento che raduni pacificamente milioni di persone nelle piazze che, silenziosi e disciplinati , si muovono e respirano all’unisono, cantano mantra e celebrano la pace e l’unione tra i popoli, sprizzando energia e al contempo calma e serenità da tutti i pori non è più un’utopia. Avviene con sempre crescente interesse in contemporanea non solo in tutte le grandi città del mondo, da Los Angeles a Mosca, da Pechino a Sidney, da Londra a Kabul, ma anche in piccoli paesi e villaggi di tutto il mondo. Raduni pacifici ed emozionanti quasi da Guinness dei Primati. L’anno scorso in occasione dello Yoga Day sono stati battuti addirittura due nuovi Record: uno per la manifestazione di yoga più grande di tutta la storia , il raduno yoga guidato da Swami Baba Ramdev a Faridabad che ha raggiunto quota 100.000 persone per una singola lezione. L’altro perché a questo stesso raduno erano presenti persone di più 80 nazionalità e paesi diversi.

 

 

In Italia, il raduno più atteso è quello di Milano, a Parco Sempione, con una sessione di yoga e meditazione condotta da Ram Rattan Singh. Ci si può iscrivere gratuitamente su: www.yogafestival.it

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.