Ljubisa Tumbakovic

Ljubisa Tumbakovic è nato nel 1952 a Belgrado. Da calciatore è stato un discreto centrocampista, capace anche di vincere uno scudetto con il Partizan Belgrado (1975-1976). Ma da allenatore Ljubisa è proprio un vincente.

La sua carriera è iniziata nel 1980 al Radnicki Belgrado. Con la stagione 1992, è tornato al Partizan nel quale aveva giocato e ha vinto la bellezza di 6 campionati e 4 Coppe di Serbia.
In Grecia ha vinto la Coppa Nazionale nel 2000 alla guida dell’AEK Atene. Ha poi guidato lo Shandong Luneng a una SuperCup cinese, 2 Coppe della Cina e 2 campionati. Ha allenato anche a Riad e in Iran.

Nel 2016 Tumbakovic è tornato in Europa e ha assunto l’incarico di allenatore del Montenegro.
Dopo la dissoluzione della Jugoslavia, il Montenegro si è affiliato come Nazione indipendente alla Federazione Mondiale (FIFA) solo nel 2007 ed era arrivato al sedicesimo posto del ranking nel giugno 2011. Precipitato fino al posto 46, ha chiamato l’esperto Tumbakovic per risalire.

Il Montenegro ha esordito nelle qualificazioni all’Europeo 2020 con un pareggio (1-1) in Bulgaria e ha poi subito un prevedibile rovescio (5-1) in casa con l’Inghilterra.

Il 7 giugno era in programma la terza partita di qualificazione, avversario il Kosovo. Ma Tumbakovic si è rifiutato di giocarla. La Serbia non riconosce infatti al Kosovo lo status di Nazione e Ljubisa ha ritenuto di dover sostenere la posizione del suo Governo. Con lui si sono rifiutati di giocare il difensore Filip Stojkovic e il centrocampista Mirko Ivanic, entrambi serbi naturalizzati.

La Federazione di Montenegro ha esonerato Tumbakovic con un gelido comunicato: “Si tratta di una spiacevole sorpresa e di una violazione degli obblighi professionali che il signor Ljubisa Tumbakovic aveva assunto”.

La Nazionale è stata affidata a Miodratg Dzudovic, un tecnico non ancora quarantenne e alla sua prima esperienza. Il 10 giugno il Montenegro ha perso 3-0 a Olomuc contro la Repubblica Ceca.

La prossima partita di qualificazione è in programma il 10 settembre a Podgorica contro la Bulgaria.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.