Salewa Ironfly è una corsa di montagna e parapendio (hike and fly) lunga (ma il percorso è indicativo) 458 chilometri. La organizza il Parapendio Club Scurbatt ed è giunta alla decima edizione.

La gara si articola su 7 giorni e passa attraverso 4 tappe obbligatorie: il Monte Cornizzolo (Lecco), Macugnaga (provincia del Verbano-Cusio-Ossola in Piemonte), Bormio (Sondrio) e il Passo della Presolana (Bergamo).

L’edizione 2018 è partita dal lungolago di Lecco e si è conclusa a Suello, Comune brianzolo ai piedi del Monte Cornizzolo.
Ha vinto lo svizzero Christian Maurer, classe 1982 , davanti al connazionale Patrick Von Kaenel e all’austriaco Markus Anders. Il primo italiano è stato Giovanni Gallizia, uno studente milanese classe 1992. Modellista emergente da ragazzino, è passato al parapendio solo 3 anni fa.

I RISULTATI

L’hike and fly prevede una preparazione simile a quella dell’atletica e che inizia da 4 mesi a un anno prima della gara. Ci si allena sulla corsa, con l’arrampicata, lo sci d’alpinismo, la bicicletta e il nuoto. Serve soprattutto una grande esperienza di volo. Manco a dirlo, è consigliata una pratica costante.

Ha grande rilevanza anche la scelta dell’attrezzatura, che deve essere accuratissima. Lo strumento di volo è integrato con lo smartphone per risparmiare peso. L’atleta porta tutto a spalla.
Ogni partecipante ha un team di supporto che lo segue più da vicino possibile per sopperire a qualsiasi esigenza, a iniziare dai cali di energia.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.