La squadra di football ha reso il compleanno di Christian un giorno speciale

Dall’America arrivano parecchie cose che ci lasciano perplessi, ma anche storie straordinarie. Come quella della sorpresa che ha ricevuto Christian, un bambino autistico di Meridien nell’Idaho.

In occasione del suo nono compleanno, la mamma Lindsay Barrus Larsen ha deciso di organizzare per lui una grande festa. Christian si è allora messo in moto e ha cominciato a distribuire gli inviti.

Mamma Lindsay si è però ben presto resa conto del fatto che solo una bambina aveva accettato. Ha deciso che comunque il party per il compleanno di Chirstian ci sarebbe stato. E annunciandolo, ha scritto su Facebook che si rendeva conto di come possa essere difficile dimostrare amicizia a un bambino al quale è capitato di scoppiare in lacrime senza motivo a scuola.

Un’amica di Lindsay ha letto il post e l’ha informata del fatto che il marito aveva parlato del caso di Christian a un amico. Questi, il capo allenatore della squadra di football della locale Nampa High School, aveva deciso di intervenire con alcuni dei suoi giocatori alla festa.
In realtà, il coach si è presentato con tutta la squadra.

Christian era tranquillo in cortile quando la squadra è arrivata all’improvviso e lo ha salutato intonando il suo nome, come in un canto dei tifosi allo stadio.
I giocatori hanno regalato un pallone a Christian (il commento: “Grazie, adesso si può giocare seriamente”) e sono rimasti fino alla fine della festa. Prima di congedarsi, hanno cantato il classico Happy Birthday.

Dalla signora Lindsay arrivano parole non banali: “Più interagisci con le persone che sono diverse da te, più ti importa di quello che ti circonda”.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.