L’Università della British Columbia (Canada) ha sviluppato un tessuto per l’abbigliamento sportivo del futuro. Utilizzando una tecnologia denominata near infrared spectroscopy (spettroscopia del vicino infrarosso), sarà possibile avere in tempo reale dati sul metabolismo muscolare degli atleti. Non a caso, il nascituro capo d’abbigliamento è stato ribattezzato smart garment.

Lo smart garment è dotato di sensori e di un software incorporati nel tessuto. Permette di raccogliere dati sull’effettivo recupero dell’atleta, sulle probabilità che sopravvenga un infortunio e dare informazioni chiare sullo stato di preparazione.

“Con questa tecnologia gli allenatori possono sapere in tempo reale la velocità con cui gli atleti bruciano energia. Così hanno un’idea di quanta benzina è rimasta nel serbatoio dell’atleta che stanno allenando” ha detto Kevin Reilly un Ingegnere che ha ottenuto un PhD (Dottorato di Ricerca) all’Università della British Columbia.

Reilly, assieme all’altro Ingegnere Ricercatore Behnham Molavi e al Medico Sportivo Babak Shadgan, ha ideato e disegnato lo smart garment.
In particolare, Shadgan ha lavorato con molti olimpionici e capisce bene quale rivoluzione si potrebbe innescare: “Gli atleti di primo piano spingono il loro corpo ai limiti. Avere la possibilità di monitorare il loro metabolismo muscolare consentirà di fermarli prima che superino i limiti e si provochino infortuni”.

Lo smart garment decolla dalla rampa di lancio sottile

A sviluppare questo nuovo prodotto è stata Pathonix, un’impresa fondata proprio da Reilly, Molavi e Shadgan. I 3 scienziati hanno sfruttato la cosiddetta lean launchpad dell’Università. Letteralmente, lean launchpad significa rampa di lancio sottile. Si tratta di un programma che si occupa di supportare tutti coloro che intendono sperimentare novità. In Nord America sta dando vita a una vera e propria materia di studio su come lanciare una Start Up.

“La lean launchpad ci ha permesso di avere la formazione, la guida e le risorse. Senza un supporto di questo genere, una Start Up è destinata a fallire” ha concluso Kevin Reilly.

Il prototipo dello smart garment sarà disponibile nell’autunno di quest’anno.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.