Yaya Tourè

Yaya Tourè è stato un calciatore di livello mondiale. Nel 2010 il nazionale della Costa d’Avorio arrivò a firmare un contratto quinquennale dal valore complessivo di quasi 55 milioni di euro per il Manchester City.

Oggi Tourè ha 37 anni e i suoi giorni migliori come atleta sono alle spalle. La sua popolarità fino al settembre di quest’anno era invece intatta, al punto che l’UNICEF lo ha chiamato per partecipare al Soccer Aid.

L’evento benefico biennale, inaugurato nel 2006, aveva quest’anno un valore particolare. La raccolta fondi, che per la cronaca è arrivata a 9.3 milioni di sterline (10.25 milioni di euro), era infatti destinata a contrastare l’epidemia di COVID-19.

Yaya Tourè a quell’evento non ha mai partecipato. Quello che lui stesso ha definito poi “uno scherzo inappropriato” gli è infatti costato l’esclusione dalla selezione destinata a scendere in campo a scopo benefico.

Tourè ha infatti condiviso nella chat di gruppo un video erotico di una ragazza che faceva il bagno in piscina. Lo ha anche accompagnato con un commento: “Perché non chiamiamo lei e 19 sue amiche nel nostro albergo?”.

Tourè non aveva calcolato che nella chat erano inserite anche donne, che si sono particolarmente risentite e hanno chiesto e ottenuto che l’ivoriano fosse escluso dall’evento.

“Ho cancellato tutto in pochi minuti” ha commentato Yaya Tourè, che ha confermato che si trattava di uno scherzo.
Ha comunque aggiunto: “Non ho tenuto in considerazione i sentimenti che avrebbero potuto provare tutti gli altri partecipanti. Ci riuniamo per aiutare i bambini di tutto il mondo, mi assumo ogni responabilità del mio errore”.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.