salto con l'asta

Lunedì 17 agosto resterà nella storia del salto con l’asta. In questo 2020 in cui è così difficile organizzare gare, è stato eletto il migliore della specialità. Ed è stato eletto in una gara virtuale, trasmessa in diretta streaming.

Fine Hygienic Holding (FHH) ha organizzato la competizione Finest Pole Vaulter in the World (il migliore saltatore con l’asta al mondo). FHH è un gruppo produttore di articoli per l’igiene a base di carta e ha la sua sede principale in Giordania.

L’iniziativa è stata inizialmente pubblicizzata con 3 concorrenti: il filippino Ernest Obiena, il campione europeo Pawel Wojciechowski e il campione indoor degli Stati Uniti Matt Ludwig.

Obiena, classe 1995, ha effettuato il suo salto con l’asta da Formia in Italia. In carriera ha vinto un’oro ai Campionati Asiatici e uno alle Universiadi. Il suo record personale è di 5.81 e lo ha stabilito in Italia nel settembre del 2019.

Wojciechowski era invece a Miedzyzdroje, nella sua Polonia. Classe 1989, ha stabilito il suo primato personale (5.93) a Losanna in Svizzera nel luglio 2017. Ha vinto un Mondiale (2011 a Taegu in Corea) e un Europeo indoor (2019 a Glasgow in Scozia).

Ludwig ha saltato allo Spire Institute di Geneva, Ohio (USA). Nato nel 1997, si è laureato in Ingegneria Biomedica all’Università di Akron (Ohio). Al suo primo anno da professionista ha vinto a febbraio il campionato nazionale al coperto ad Albuquerque (New Mexico) saltando 5.85. Il suo primato personale all’aperto è 5.90.

Al di là della gloria, la gara aveva un montepremi di tutto rispetto. Al vincitore è andato infatti un assegno da 20.000 dollari, mentre la borsa per il secondo e il terzo classificato era di 15 e 10.000 dollari rispettivamente.

Gli organizzatori hanno però tenuto in serbo una grande sorpresa fino all’ultimo. Chi si è collegato per seguire la gara, ha imparato in diretta che il quarto concorrente era niente meno che Thiago Braz Da Silva, il Campione Olimpico in carica.

Braz, classe 1993, ha saltato 6.03 a Rio de Janeiro il 15 agosto 2016, stabilendo anche il record dei Giochi. La misura rappresenta il suo record personale.

Thiago Braz saltava, come Obiena, da Formia. I 2 si allenano infatti assieme al centro CONI. Ha vinto con 5.70, la miglior prestazione stagionale. Ha poi tentato la misura di 5.80, ma la sua asta non ce lo ha portato.
Obiena si è fermato a 5.60 e si è piazzato secondo. Ludwig ha chiuso a 5.35 e ha finito come terzo. Senza borsa è rimasto Wojciechowski, quarto con 5.20.

I 4 concorrenti hanno gareggiato indossando la mascherina Fine Guard Sports, l’unica al mondo che ha applicato la tecnologia auto disinfettante sviluppata dall’azienda d’igiene svizzera Livinguard, in grado di eliminare germi, batteri e virus, compreso il coronavirus.

La mascherina usata nel salto con l'asta virtuale

Asta: la miglior prestazione

Il record del mondo di salto con l’asta appartiene allo svedese Armand Duplantis, che il 15 febbraio 2020 è arrivato a 6 metri e 18 centimetri.

“Crediamo che questo evento s sia stato molto più di semplice intrattenimento” ha detto James Michael Lafferty, CEO di FHH “Questa competizione ha messo di fronte atleti che andranno tutti a Tokyo per l’Olimpiade nel 2021, Per loro è stata un’occasione per competere e prepararsi in vista dei Giochi. Pensiamo che la gara abbia portato positività alle persone, dando loro qualcosa capace di tenerne alto il morale in un anno così complesso.”

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.