un runner è stato attaccato da un puma

Correre fa certamente bene alla salute. A meno che, durante il jogging mattutino, non veniate attaccati da un puma. A Horsetooth, nel parco delle Montagne Rocciose a circa 100 chilometri da Denver (Colorado, USA), un runner si è dovuto difendere da un giovane felino di circa 40 chili. L’uomo, evidentemente esperto, ha reagito aI graffi e ai morsi dell’animale e ha avuto la meglio sul puma, riuscendo addirittura a ucciderlo per soffocamente.
La notizia è stata data direttamente dalla portavoce del parco attraverso twitter

Il runner, del quale non è stata resa nota l’identità, è riuscito ad arrivare a una stazione dei Ranger e a farsi accompagnare all’ospedale. I sanitari hanno dichiarato che ha riportato ferite “serie” ma che non è in pericolo di vita. L’uomo, che ha rifiutato di parlare con la stampa, ha raccontato ai medici di aver seguito esattamente le istruzioni ricevute in caso di attacco di un animale selvatico.

La zona dell’attacco, chiamata Larimer County, è popolata da diversi leoni di montagna. Il pericolo è talmente concreto, i puma considerano gli esseri umani parte della loro dieta, che i Ranger chiudono regolarmente i sentieri.

Gli attacchi dei leoni di montagna sono possibili ma piuttosto rari. Negli ultimi 100 anni nell’America del Nord si contano 20 morti. Ma la Larimer County e ha cifre che vanno esaminate con rispetto, visto che dal 1990 ci sono stati 16 attacchi e 3 morti.

Le autorità del Colorado hanno deciso una autopsia sul puma per capire se ci sono cause particolari che lo hanno spinto all’attacco. Ribadendo che i puma abitualmente evitano il contatto con gli esseri umani, consigliano comunque a chi entra nel parco delle Montagne Rocciose di tenere sempre conto del fatto che quello è il territorio dei leoni di montagna.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.