Oliviero Alotto

Oliviero Alotto, il fondatore di Terra del Fuoco, lancia assieme a Slow Food, di cui è socio, Race against Time. Dal 3 al 6 giugno percorrerà quasi 250 chilometri, raccogliendo fondi per il progetto 10.000 Orti in Africa.

La corsa in solitaria si articolerà lungo la Groenlandia: 4 giorni al piedi, con 60 chilometri al giorno da percorrere nella tundra. A questo farà seguito un chilometro in kayak sull’Oceano più freddo del mondo.

L’alimentazione di Alotto sarà seguita dalla nutrizionista Felicina Biorci.
In fase di allenamento l’atleta ha consumato 2-3 pasti al giorno, rigorosamente entro le 16. Lo scopo era raggiungere un elevato numero di ore di digiuno (da 12 a 16) fino alla colazione del giorno dopo.

Stando a studi recenti, un prolungato digiuno favorisce l’autofagia e dunque il ricambio cellulare. Questo preserva il corretto funzionamento dell’organismo.

Alotto ha comunque scelto una alimentazione sostenibile, escludendo le proteine animali. L’apporto proteico è garantito da legumi e canapa., ma anche da frutta disidratata, castagne e datteri.

Race against Time vuole attirare l’attenzione sul problema epocale del cambiamento climatico. Si svolge in Groenlandia proprio perché è in questa isola, e nel braccio di mare che Alotto percorrerà in kayak, che è più visibile il fenomeno dello scioglimento dei ghiacci.

Appare simbolica anche la raccolta fondi per l’Africa, il continente che meno è responsabile per l’emissione dei gas serra e che ne paga maggiormente le conseguenze.
L’hashtag che verrà utilizzato sui social media è #RunningForClimate.

Il percorso di Oliviero Alotto nella Race against Time
Il percorso di Race against Time

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.