L'australiano John Coates è Presidente della Coordination Commission del CIO. Secondo lui i Giochi si terranno in estate

Il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha, come vi abbiamo raccontato in un altro articolo, posticipato le Olimpiadi del 2020 al 2021. La posizione ufficiale del CIO è che i Giochi si terranno entro l’estate.

Ci sono invece diverse Federazioni Internazionali che ritengono che aver messo in calendario le Olimpiadi in estate fosse stato un errore. Durante una serie di video conferenze, è stata esaminata la possibilità di spostare i Giochi all’autunno. O almeno alla fine dell’estate.

Il Presidente della Coordination Commission del CIO John Coates (foto di copertina), uno dei principali sostenitori del Presidente Thomas Bach, ha dichiarato alla stampa giapponese che una decisione arriverà in un tempo variabile tra le 3 e le 4 settimane.

Coates non lascia per la verità molte speranze a chi vorrebbe evitare di gareggiare nell’afa dell’estate giapponese.
“Pensiamo a una data che collochi le Olimpiadi dopo il torneo di tennis di Wimbledon e prima dell’Open degli Stati Uniti di tennis.

Wimbledon è in calendario tra il 28 giugno e l’11 luglio del 2021, mentre l’Open degli Stati Uniti è in programma dal 30 agosto al 12 settembre.

Le Olimpiadi si terrebbero insomma in date simili a quelle annnunciate in questo 2020, in piena estate. Anche nell’estate del 2021 ci sono altri ostacoli. Dal 6 al 15 agosto (Oregon, USA) sono in calendario i Mondiali di atletica. Dal 16 luglio all’1 agosto (Fukuoka, Giappone) sono in programma i Mondiali di nuoto.

Un’alternativa all’autunno è naturalmente un’Olimpiade a primavera. Sarebbe una novità assoluta, anche perché l’edizione delle Olimpiadi del 2020 è denominata “Summer (che significa estate) Olympics“. D’altra parte, i Giochi non avevano mai subito uno spostamento nei loro 124 anni di storia.

Dal 1896 a oggi, la cadenza quadriennale delle Olimpiadi era stata interrotta solo dalle 2 guerre mondiali. I conflitti hanno infatti portato alla cancellazione dei Giochi nel 1920, 1940 e 1944.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.