Nick Kyrgios

Nick Kyrgios è un campione di tennis. Nato nel 1995 a Canberra, al momento è il numero 30 al mondo e l’Australiano meglio piazzato nel ranking.

Nonostante una promettente carriera, più che per i suoi colpi e le sue vittorie è però famoso per le sue esplosioni d’ira. Recentemente, al torneo di Cincinnati (USA) è andato oltre il suo già celebre repertorio. Quando l’arbitro Fergus Murphy lo ha richiamato per non aver rispettato i tempi del servizio, prima se l’è presa con l’orologio (avviato troppo preato). Quindi ha chiamato l’arbitro “il peggiore che ci sia”, rincarando con un: “Ogni volta che gioco fa qualche scemenza” (nostra traduzione di “stupid shit”). Infine, ha distrutto un paio di racchette.

Ricevuta una pesante multa di 113.000 dollari, Kyrgios ha debuttato allo US Open mettendo i presupposti per prenderne una più salata. Al primo turno ha sconfitto lo statunitense Steve Johnson (6-3, 7-6, 6-4). Durante il match, non sono mancate le sue pantomime.

Il meglio però l’ha dato nella conferenza stampa post partita. Un giornalista ha chiesto a Johnson se l’incidente di Cincinnati ha disturbato la sua preparazione allo US Open.
Kyrgios ha risposto così: “Assolutamente no, D’altronde l’ATP è corrotta, per cui non ci perdo certo il sonno. Ma perché parliamo di qualcosa che è successo tre settimane fa, quando ho appena fatto a pezzi qualcuno nel primo turno dell’Us Open?”

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.