primo campionato russo di schiaffi

Nell’ambito del Siberian Power Show, un’esibizione di varie prove di forza che si è svolto a Krasnojarsk in Siberia, ha suscitato particolare attenzione la prima edizione del campionato maschile russo di schiaffi.

Le regole sono poche ed elementari: i 2 concorrenti si prendono a sberle nei pressi di un tavolo, che li divide e serve a sorreggere chi vive momenti particolarmente difficili. I concorrenti tirano uno schiaffo a testa fino a quando non viene designato il vincitore, ovvero colui che appare nelle migliori condizioni.

La star del campionato maschile di schiaffi è Vasily Kamotskiy. Ha vinto infatti tutti gli scontri che ha sostenuto. Lo chiamano Dumpling, soprannome che si riferisce all’aspetto che hanno i suoi avversari alla fine del combattimento. I dumpling sono i ravioli della cucina cinese e hanno in effetti un aspetto abbastanza stropicciato.

Vasily invece incassa gli schiaffi rimanendo impassibile. Dalla sua c’è d’altra parte una stazza sovrumana. Kamotskiy, che è un sollevatore di pesi, fa infatti segnare sulla bilancia la bellezza di 170 chili.

La stampa internazionale ha definito il campionato russo di schiaffi “stupido e inutile”.
Ma nell’era dei social media, hanno avuto ragione gli organizzatori. Il video che avete visto sopra ha ottenuto 1.6 milioni di visualizzazioni su YouTube.

Per la cronaca, al vincitore va un premio di 30.000 rubli, 500 (scarsi) dollari americani.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.