Celia Barquin Arozamena

Celia Barquin Arozamena, promessa europea del golf, è morta in circostanze poco chiare negli Stati Uniti. Il suo corpo senza vita è stato ritrovato da un gruppo di studenti sul campo di Colwater Links. Studiava Ingegneria Civile alla Iowa State University.

Non si è trattato di una morte naturale. Era apparso chiaro ai primi intervenuti sulla scena del crimine come la donna fosse stata vittima di un’aggressione. Il medico legale ha confermato che il corpo della Arozamena presentava ferite d’arma da taglio alla parte superiore del busto, alla testa e al collo.

Un presunto colpevole c’è già. La polizia ha fermato Collin Daniel Richards, un giovane senza fissa dimora che viveva provvisoriamente in una tenda nei pressi del campo da golf. Al momento dell’arresto l’uomo presentava graffi sul viso e una lacerazione alla mano sinistra. Stando alla stampa statunitense, Richards avrebbe detto pubblicamente di avere il piano di “violentare e uccidere una donna”.

Nata a Puente San Miguel, Provincia della Cantabria, nel 1996, Celia Barquin Arozamena è stata considerata una promessa del golf spagnolo fin dalla scuola Superiore. Nel 2014 aveva partecipato alle Olimpiadi giovanili.
Lo scorso mese di luglio Celia aveva vinto lo European Ladies Amateur Championship in Slovacchia. La sua Università l’aveva appena proclamata atleta femminile dell’anno.

Wendy Wintersteen, Presidente dell’Iowa State University, ha dichiarato: “Si tratta di una perdita tragica e insensata di una ragazza di talento”.

La morte di Arozamena nelle news

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.