Yoshiro Mori è certo: i Giochi si terranno

Non c’è CoronaVirus che tenga, le Olimpiadi del 2020 inizieranno a Tokyo con la cerimonia d’apertura del 24 luglio, come prevede il calendario. Lo ha detto chiaro il Presidente del Comitato Organizzatore Yoshiro Mori durante uno dei periodici incontri di preparazione con il Comitato Olimpico Internazionale (CIO).

Secondo l’ex Primo Ministro, le voci di un possibile spostamento delle Olimpiadi sono “irresponsabili”. E l’ipotesi “non è nemmeno presa in considerazione”.

In realtà, irresponsabili o meno, le voci non sono proprio campate in aria. In Giappone ci sono 247 casi accertati di infezione ed è stata confermata la prima morte causata dal virus.

Il Premier del Giappone Shinzo Abe, da parte sua, ha aggiunto che l’attenzione è “alta” e che il Giappone è in costante contatto con l’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO, World Health Organization).

Mori una preoccupazione l’ha comunque ammessa.
“Le notizie sulla diffusione della malattia stanno comunque danneggiando i Giochi. Certamente rischiamo che meno gente viaggi verso Tokyo, temendo le conseguenze del virus”.

A consolare parzialmente Yoshiro Mori ci ha pensato Saburo Kawabuchi, il Sindaco del Villaggio Olimpico. Stando a una sua dichiarazione, una protezione dal virus potrebbe venire dal tanto temuto caldo dell’estate giapponese.

“L’umidità della stagione delle piogge potrebbe essere un alleato” ha detto Kawabuchi “Dalle nostre informazioni, il virus si indebolisce con l’umidità”.

Mori e le garanzie del Giappone

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.