Duck Ho Lee

Il sud coreano Duck Ho Lee è diventato il primo tennista sordo a vincere una partita nel circuito ATP. E’ accaduto lunedì 19 agosto alla Wake Forest University durante i trentaduesimi di finale del torneo di Winston Salem, nella Carolina del Nord (USA).

Nato nel maggio del 1998, Duck Ho Lee ha vinto ben 10 titoli del circuito Junior, ovvero Under 18, della International Tennis Federation. Eppure sul campo può sentire solo le vibrazioni.

“Non sento il rumore della pallina” ha raccontato Duck Ho Lee al sito ufficiale del torneo di Winston Salem “Non sento quando il giudice di linea chiama l’out. Mi concentro più che altro sui movimenti dell’avversario”.

Per rendere l’idea dello svantaggio di Lee, riportiamo l’opinione di Andy Murray, il tennista britannico che nel 2016 arrivò a essere numero uno al mondo: “Sarebbe come per me giocare con le cuffie e ascoltando musica ad altro volume. Le orecchie si usano in diverse maniere”.

Duck Ho Lee si è reso conto di essere sordo attorno ai 6 anni: “Quando ho capito di essere diverso, è stato uno chock. Poi ho trovato nel tennis la maniera migliore di essere accettato. Certo” ha puntualizzato Lee “Mi dicevano tutti che non sarei mai diventato un grande, visto che sono nato sordo. Così, tra smettere e dimostrare che sbagliavano, ho scelto la seconda opzione”.

Duck Ho Lee sa leggere le labbra, non ha dunque bisogno della lingua dei segni. Non conosce però l’Inglese e viene aiutato dalla fidanzata.
“Non voglio essere trattato in modo diverso perché sono sordo” ha detto ai giornalisti “Anch’io ho l’obiettivo di diventare il numero uno al mondo”.

Fondato nel 2011, l’Open di Winston Salem ha un montepremi di oltre 660.000 dollari. Duck Ho Lee è stato poi battuto (2 set a 1: 4-6, 6-0, 6-3) dal polacco di 22 anni Hubert Hurkacz nei sedicesimi di finale.
Duck Ho Lee è al posto 212 della classifica mondiale.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.