Le Barbie non sono l'unica collezione studiata da Mattel per i Giochi Olimpici

Mattel, la multinazionale del giocattolo, celebra le Olimpiadi di Tokyo con 3 diverse collezioni. Una di queste è dedicata alle leggendarie Barbie.

Le più celebrate bambole della storie personificano i 5 sport (baseball/softball, arrampicata, karate, skateboard e surf) che vengono aggiunti al programma dei Giochi con l’edizione di Tokyo.

Una seconda collezione riguarda le macchinine Hot Wheels. Mattel ha realizzato modelli che celebrano gli sport che hanno fatto la storia delle Olimpiadi. Parliamo di atletica, ginnastica, nuoto e pallacanestro. C’è spazio anche per una nuova proposta come il beach volley. Non mancano i 5 sport che rappresentano la novità di Tokyo.
Della collezione fanno parte anche le auto Toyota che sono partner del movimento olimpico.

Mattel ha realizzato, in edizione limitata, anche un mazzo per il gioco di carte conosciuto come UNO. Protagonista è Miraitowa, una delle mascotte di Tokyo 2020.

Le mascotte Miraitowa e Someity

“Tokyo 2020 è un evento monumentale, che raduna tutto il mondo ed è fonte d’ispirazione per gente di tutte le età” ha detto Janet Hsu, a capo della sezione Franchise di Mattel “Questa collezione intende ispirare le nuove generazioni ad apprezzare lo spirito olimpico”.

Secondo Timo Lumme, che guida i servizi televisivi e di marketing del Comitato Olimpico Internazionale, la collaborazione con Mattel “è un modo ideale per raggiungere i più giovani e le loro famiglie e connetterli con lo spirito e il marchio delle Olimpiadi”.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.