La Maratona Alzheimer diventa virtuale

La Fondazione Maratona Alzheimer ha la missione di affermare diritti e supportare i bisogni delle persone con demenza. Nel settembre del 2019 è stata firmata la carta d’intenti.

Alla base c’è una vera e propria maratona, la prima a tracciare il suo percorso tra i paesaggi della Romagna collinare e marittima. E la prima a proporre distanze (da Mercato Saraceno a Cesenatico) adatte a ogni livello di preparazione. Lo scopo è naturalmente quello di promuovere l’attività fisica. Sia come prevenzione della malattia che come veicolo di integrazione sociale. Come dice l’azzeccato hashtag: #unacorsaoltrelacorsa.

La Maratona Alzheimer dura tutto l’anno e permette di raccogliere fondi a favore di prevenzione, assistenza e ricerca. Il problema dell’edizione 2020 è dato dalle difficoltà poste dall’esigenza di distanziamento sociale imposta dal COVID-19.

Nel 2020 la Maratona Alzheimer non potrà radunare lungo il percorso le stesse migliaia di persone delle edizioni precedenti. Però l’obiettivo di dar voce alle 600.000 persone malate di Alzheimer resta.

La proposta è quella di sfruttare la tecnologia, facendo partire una sfida che metta in risalto la partecipazione di ogni runner o camminatore o anche ciclista. Ognuno potrà collegarsi a una APP e donare i chilometri percorsi.

A proposito di ciclisti, il capofina è stato l’ex Presidente del Consiglio Romano Prodi, che a 81 anni ha deciso di scalare lo Stelvio in bicicletta.

Chi vuole contribuire avrà a disposizione i giorni che vanno da venerdì 11 a lunedì 21 settembre, la Giornata Mondiale per l’Alzheimer.

Tutte le informazioni per chi vuole iscriversi.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.