L'Italia in campo ai Mondiali di basket FISDIR

Gli sport paralimpici hanno una sezione riservata alle persone con deficit intellettivo-relazionali. Si parla dello spettro autistico, della sindrome di down e delle persone borderline. Le varie discipline sono radunate sotto l’ombrello della FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali).

Il SITO UFFICIALE

L’Italia è una potenza dello sport paralimpico e lo ha dimostrato ancora una volta andando a vincere i Mondiali di basket FISDIR, che si sono svolti a Guimaraes in Portogallo. La specialità è una versione del basket 3×3 riservata alle persone con sindrome di down

Gli azzurri, che partecipavano da Campioni del Mondo in carica, hanno battuto al debutto la Turchia (26-11) e poi si sono imposti in 2 partite consecutive ai padroni di casa del Portogallo: 40-4 e 36-22.

Il Presidente del Comitato Paralimpico Luca Pancalli si è complimentato con un tweet

La formazione italiana, allenata da Giuliano Bufacchi e Mauro Dessì, era formata da Antonello Spiga (AIPD Oristano), Alessandro Ciceri (Briantea 84), Alessandro Greco, Emanuele Venuti, Andrea Rebichini (Anthropos Civitanova) e dal marcatore principe Davide Paulis (AIPD Oristano).

La gioia degli azzurri

 

L’attività di basket FISDIR in Italia è divisa in ambito agonistico e promozionale. Il basket 3×3 per persone con sindrome di down è detto anche Divisione Classe 21. Dell’ambito agonistico fa parte anche la Divisione Agonistica.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.