Fondazione Candido Cannavò

Candido Cannavò (19302009) è stato un vero e proprio uomo di sport. Mezzofondista di livello nazionale, Presidente del CUS Catania, ha diretto la Gazzetta dello Sport dal 1983 al 2002.

Gli è sopravvissuta una Fondazione, che RCS Mediagroup ha costituito in suo nome al fine di “coltivare, divulgare e promuobere i valori dello sport”.
Nata dalla proposta di diversi redattori della Gazzetta, supportata dalla Famiglia, l’idea della Fondazione è stata immediatamente appoggiata dall’allora direttore Carlo Verdelli. Al momento il Presidente è Raimondo Zanaboni, Presidente di RCS, e il Vice è Andrea Monti, Direttore della Gazzetta.

Tra i progetti più importanti della Fondazione Cannavò ci sono quelli legati alle problematiche penitenziarie. Lo scopo è fornire condizioni di migliore vivibilità negli Istituti Detentivi, anche attraverso lo sport. Una priorità è offrire una soluzione al dramma dei bambini che vi risiedono con i genitori.
La Fondazione ha stretto un accordo con la Casa di Moda Missoni per una serie di corsi, diretti a detenuti e guardie penitenziarie, che si terranno fino a giugno 2020 presso il carcere di Opera.

Tra gli altri progetti ci sono quelli per combattere le barriere sociali e quelli che si pongono come obiettivo il superamento della disabilità intesa come emarginazione.
Con il contributo della Fondazione Cannavò è nata a Rieti una squadra di basket in carrozzina. Il tecnico Roberto Scagnoli lavora con 8 ragazzi dai 12 ai 26 anni. Arrivano da Rieti, Foligno, Perugia, Roma e Lecce. Hanno disabilità diverse ma una comune passione per il gioco.

La squadra di Rieti sponsorizzata dalla Fondazione Cannavò

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.