Marsa Alam Mar Rosso

Una meta invernale a basso prezzo per le immersioni ricreative può certamente essere Marsa Alam, nel Mar Rosso Egiziano. Si tratta di una meta raggiungibile con poche ore di volo e senza subire le imprevedibili conseguenze del jet lag.

Il Mar Rosso, rispetto alle mete più gettonate per il mare d’inverno, ha il non indifferente vantaggio della quasi totale assenza di pioggia. Le temperature diurne durante tutto il mese di dicembre sono superiori ai 25 gradi e la temperatura dell’acqua raramente scende sotto i 24 gradi.

Le immersioni in Mar Rosso sono quasi sempre alla portata di tutti. La concentrazione salina, che rende particolarmente agevole lo snorkeling, può essere per la verità fastidiosa in immersione, obbligando il subacqueo meno esperto a caricarsi di qualche peso in più del solito per mantenere l’assetto. Ma la barriera corallina del Mar Rosso consente esperienze emozionanti anche a profondità limitate.

A Marsa Alam i luoghi di immersione sono svariati, visto che la località balneare si trova nel bel mezzo del parco naturale di Wadi El Gimal.
Qualsiasi resort può organizzare immersioni che richiedono un trasporto in barca di pochi minuti. In meno di 15 metri di acqua si può facilmente entrare in contatto con anemoni di mare, pesci napoleone, trigoni e murene.

Il santuario Dolphin House, che si trova a sud del porto e richiede una navigazione di circa 40 minuti, ha l’attrattiva di un’alta probabilità di condividere l’immersione con i delfini.

Il sito di immersione di Elphistone, che invece si trova a nord, è il preferito per chi ama il brivido dato dalle immersioni con gli squali. Ci sono alte probabilità di vedere da vicino il grande carcarino longimano o pinna bianca oceanico. Si tratta di uno squalo facilmente identificabile per le grandi pinne pettorali. A Elphistone non è raro nemmeno l’incontro con lo squalo martello.
Si tratta di un’immersione per sub esperti, visto che si scende di solito fino a 30 metri e in corrente.

Per chi ama meno il brivido, consigliamo la baia di Abu Dabab. Qui vivono tartarughe marine e il raro dugongo o vacca di mare. Con un po’ di fortuna lo si può seguire mentre bruca sul fondo, semplicemente armati di maschera e boccaglio.

Dugongo a Marsa Alam
Alcuni snorkelers alle prese con il dugongo

Articolo correlato: Shark Diving alle Bahamas

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.