Bruno Danovaro

Bruno Danovaro a settembre compirà 52 anni anni ed è un volontario della Croce Rossa di Milano. Dopo una giornata pesante, si è preso un momento per rilassarsi fumando un sigaro. E’ stato allora che 3 malintenzionati lo hanno accerchiato e gli hanno intimato di consegnare il portafogli.

Quello che i malviventi di origine ROM non avevano calcolato è che Bruno Danovaro è una vera e propria stella delle arti marziali. Dopo essere stato vicino a una convocazione nel judo per le Olimpiadi di Seul nel 1988, si è trasferito in America ed è arrivato al karate. Nel corso degli anni ha combattuto anche in lotta libera, arti marziali miste, grapling e jujitsu. In ciascuna di queste specialità ha vinto, arrivando a mettere assieme 112 successi consecutivi e a vestire la maglia azzurra in 6 discipline diverse.

Danovaro celebra le 100 vittorie nel 2017

Bruno Danovaro aveva insomma l’aspetto di un tranquillo signore di mezza età, ma nella reazione è emerso il lottatore. Non solo Bruno si è tenuto il portafogli, ma ha anche spedito i 3 malviventi in ospedale.

“Ho reagito d’istinto” ha detto Danovaro al Secolo d’Italia “Sono molto dispiaciuto per quello che è successo, ma mi hanno aggredito loro per primi. Spero che stiano bene. Spero anche che questo serva loro da lezione…”.

Bruno Danovaro è molto attivo nella lotta al doping. Riporta la Gazzetta dello Sport che per questa attività ricevette negli Stati Uniti una onorificienza dall’Amministrazione Bush nei primi anni ’90.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.