George Weah con la maglia del Milan

George Weah è stato una vera e propria stella del calcio europeo. Cresciuto nella natia Liberia, si mise in luce nel campionato del Camerun. Nel 1988, a 22 anni, si trasferì al Monaco nella Ligue 1 di Francia.

La sua consacrazione arrivò dopo il passaggio al Paris St Germain nell’estate del 1992.
Nel 1995 Weah venne ceduto al Milan, con il quale vinse subito lo scudetto e il pallone d’oro del miglior giocatore dei campionati europei (il primo vincitore non di cittadinanza europea). Vincerà un altro scudetto nel 1999, per poi concludere la carriera con una parentesi al Chelsea in Inghilterra, uno spicchio di campionato all’Olympique Marsiglia in Francia e un’ultima stagione all’Al Jazira negli Emirati Arabi Uniti.

Con questo palmares, unito ai 16 gol segnati in 59 presenze in Nazionale, Weah può certamente contare su una grande popolarità in Liberia. E non a caso, nel gennaio del 2018 è stato eletto Presidente.
Ma da Capo dello Stato, è indubbiamente meno facile fare gol.

George Weah oggi
George Weah oggi

La Liberia ha un’inflazione galoppante (22%) e la crescita è praticamente a zero. Questo nonostante uno stimolo all’Economia di 25 milioni di dollari voluto dallo stesso Weah.

Il popolo, che lo ha eletto con una sorta di plebiscito, rimprovera all’ex centravanti soprattutto un’altra cosa. Il Presidente non è infatti stato in grado di porre un freno alla corruzione dilagante. Stando a un sondaggio, la metà della popolazione della Liberia è infatti costretta a pagare regolarmente mazzette ai poliziotti e ai funzionari pubblici.

Ci sono ben 9 Paesi donatori che hanno chiesto alla Liberia la restituzione delle somme che hanno destinato allo sviluppo della Nazione. Il timore è che questi soldi siano finiti nelle tasche dei governanti.

Weah ha incolpato di tutto il Governatore della Banca Centrale Nathaniel Patray e il suo vice Mounir Siaplay. Il Consiglio dei Patrioti, che coordina le opposizioni, chiede invece le sue dimissioni.

Qualche soddisfazione a George Weah la sta dando il figlio Timothy. Nato nel 2000 a New York, è cittadino americano e ha giocato con gli USA il Mondiale Under 20.

Timothy Weah
Sulle orme di babbo George, Timothy Weah gioca e segna

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.