Filippo Magnini e Giorgia Palmas

Filippo Magnini, l’ormai  ex stella del nuoto azzurro, ha scelto per le sue vacanze Lido Tamatete,  in località di Cala Sinzias (Sardegna del sud, provincia di Cagliari), una spiaggia che si definisce “angolo di paradiso”.

Quando domenica 7 luglio Filippo è entrato in acqua assieme alla compagna Giorgia Palmas, c’erano 40 gradi all’ombra e sicuramente l’ex Campione del Mondo dei 100 stile libero non intendeva dare sfoggio della sue doti di nuotatore.

Poco lontano da Filippo Magnini e Giorgia Palmas 4 giovani si divertivano con un gonfiabile a forma di cigno. Una tanto attesa folata di vento ha però spinto il salvagente al largo e uno dei giovani ha tentato di riprenderlo.

In pochi minuti, il pigro pomeriggio in spiaggia è stato scosso da un’ondata di panico. Il ragazzo stava urlando e chiedendo aiuto.

Filippo Magnini si trovava a 200 metri dalla scena e non ha avuto esitazione. Ha raggiunto con poche bracciate il bagnante in difficoltà e lo ha tenuto a galla fino a quando non sono arrivati i soccorsi.

Il giovane è stato portato a riva con l’ausilio di un materassino. Dopo che una mascherina ad ossigeno ha stabilizzato la sua respirazione, è stato trasportato all’ospedale più vicino.

Gli altri avventori della spiaggia hanno presto riconosciuto Filippo Magnini che, da parte sua, ha cercato di evitare il clamore e ha liquidato i complimenti dicendo: “L’importante è che stia bene”.
Sui social media qualcuno ha pubblicato una foto di Magnini che tornava al suo ombrellone con il commento: “La medaglia che ti riserva la vita”.

Filippo Magnini dopo il salvataggio del 7 luglio
Filippo Magnini si defila dopo il salvataggio

Il titolare dello stabilimento Daniele Bellandi ha ringraziato Filippo Magnini e commentato: “Grazie al suo intervento, è diventato un salvataggio di routine”.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.