Sepp Blatter con Michel Platini

La Federazione Mondiale di calcio (FIFA) ha iniziato un’azione legale contro Sepp Blatter e Michel Platini per la restituzione di una cifra pari a 2 milioni di franchi svizzeri. La somma (1.8 milioni di euro) era stata pagata nel febbraio del 2011 come consulenza dall’allora Presidente FIFA all’allora Presidente della Confederazione Europea (UEFA). I legali della FIFA hanno definito l’ammontare “esagerato”.

La vicenda aveva già portato alla squalifica di entrambi per 8 anni, pena poi ridotta in Appello a 4 anni per Platini e a 6 per Blatter.
Platini potrebbe in teoria tornare a lavorare nel calcio, ma prima dovrebbe pagare una multa di 60.000 franchi (55.000 euro). La squalifica di Blatter scadrà nell’ottobre del 2021.

La versione ufficiale degli avvocati difensori dei 2 imputati è che la somma era dovuta sulla base di un accordo verbale e si riferiva a una consulenza prestata da Le Roi dal 1998 al 2002.

I Giudici del CAS (Court of Arbitration for Sport) hanno ridotto le squalifiche, ma hanno anche sentenziato che “esistono dubbi sulla legittimità del pagamento”. La tesi certamente dà argomenti agli avvocati della FIFA in vista della causa di risarcimento danni.

Michel Platini parla della sua auto biografia

Articolo correlato: Blatter rivuole i suoi orologi

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.