Chi l’ha detto che stiamo diventando sedentari? Stando al Report sul mercato Europeo pubblicato da Deloitte, gli europei che si dedicano al fitness hanno superato nel 2017 i 56 milioni. Il giro d’affari è pari a 26.3 miliardi di euro. Si tratta di 3 miliardi in più rispetto al giro d’affari degli Stati Uniti d’America. E secondo quanto emerge, la tendenza dei primi mesi del 2018 sarebbe addirittura in crescita: 8.1%.

Al mercato del fitness l’Italia contribuisce con 10 miliardi spesi da 18 milioni di amanti dell’attività fisica. Ma il nostro Paese non è primo. Davanti all’Italia troviamo in classifica Germania, Gran Bretagna e Spagna.

In Italia ci si aspetta che la maggioranza degli sportivi della domenica si dedichino al calcio. Ma se il nostro sport nazionale resta il più popolare, non necessariamente è il più praticato a livello amatoriale. Nel Belpaese la parola fitness è associata per 5 milioni di persone a cultura fisica o ginnastica aerobica e per 4 milioni di persone alla piscina.

Il mercato del fitness in Europa dà lavoro a 7 milioni di addetti, dei quali 120.000 sono occupati in Italia.

Rileva la rivista Frontiers in Physiology che tutto questo attivismo atletico costa parecchia fatica. A parte ai bambini, che sono instancabili per natura. Resta il fatto che le fasce sociali che svolgono più attività fisica sono quelle ad alto reddito e che, in barba alla fatica, il numero di anziani che si dedica al fitness è salito dal 5 al 10%.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.