La gioia dell'Italia di calcio femminile dopo la qualificazione al Mondiale

L’Italia si giocherà la qualificazione all’Europeo di calcio femminile del 2021 con Danimarca, Bosnia, Israele, Malta e Georgia. Dai 9 gironi (in campo dal 26 agosto 2019 al 22 settembre 2020) si qualificheranno le prime e le 3 migliori seconde. Gli altri 3 posti (l’Inghilterra padrona di casa è già qualificata) verranno assegnati nei play off in programma dal 19 al 27 ottobre 2020.

La Danimarca è certamente un avversario temibile. All’Europeo 2017 finì seconda, perdendo (il 6 agosto, 4-2) la finale con l’Olanda.
La Danimarca si era qualificata come seconda del girone A (proprio dietro l’Olanda e davanti a Belgio e Norvegia) e aveva eliminato la Germania nei quarti di finale e l’Austria in semifinale.

L’Italia invece era stata eliminata al primo turno, chiuso con una vittoria (3-2 con la Svezia) e 2 sconfitte (2-1 con la Russia e 2-1 con la Germania)

L’Italia ha partecipato 11 volte all’Europeo di calcio femminile. Le azzurre hanno ottenuto eccellenti risultati agli albori della competizione: terze nel 1984 e 1987, quarte nel 1989 e 1991 (prima edizione riconosciuta dalla UEFA) e seconde nel 1993 (in Italia e dietro la Norvegia) e nel 1997 (in Norvegia e Svezia dietro la Germania; Carolina Morace, attuale allenatore del Milan femminile, vinse la classifica cannonieri con 5 gol). Poi l’Italia non ha più finito tra le prime 4.

L’Italia, allenata da Milena Bertolini, parteciperà dal 7 giugno al 7 luglio al Mondiale, che si gioca in 9 diversi stadi in Francia.

Così l’Italia si è qualificata per il Mondiale

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.