Erberth Santos jiu jitsu brasiliano

Erberth Santos, detto Dino (come dinosauro, per via della sua stazza), è il campione mondiale dei pesi super massimi di jiu jitsu brasiliano, BJJ secondo l’acronimo Inglese.
Durante il BJJ Stars, un grande evento che si è tenuto a San Paolo del Brasile, Santos si è reso protagonista di un episodio incredibile: ha interrotto il combattimento con Felipe Pena, è sceso dal ring e ha scatenato una rissa tra il pubblico.

“Non pensavo che un comportamento del genere mi appartenesse” ha commentato dopo giorni di silenzio Santos “Mi puniranno? Mi sembra giusto. La mia punizione deve servire come monito per altri atleti, in modo che non si ripeta”.

Per la cronaca, la vittoria del match è stata assegnata a tavolino a Felipe Pena.

Santos ha comunque dato una sua dettagliata versione dei fatti: “Dall’inizio del combattimento sono stato insultato. Così ho pensato di andare a chiedere spiegazioni. Ma non sarebbe successo nulla. Stavo addirittura preparandomi a fare un selfie con la persona che mi insultava. Poi qualcuno mi ha colpito e ho dato di matto”.

C’erano 5.000 persone al palazzetto e almeno 200.000 guardavano il combattimento in televisione. “Mi dispiace molto per loro” ha concluso Erberth “Chiedo scusa a tutti”.

La “persona che insultava” Erberth Santos è l’allenatore del suo grande rivale Felipe Preguiça. Anche la persona che ha colpito il campione con un pugno, di fatto scatenando la rissa, è un componente dello staff di Preguiça.

Il jiu jitsu brasiliano non va confuso con il jujutsu, arte marziale giapponese. Ideato negli anni 20 del 1900 dal Maestro Mitsuyo Maeda, ha come fondamento il fatto che una persona più piccola e debole si può difendere con successo da un assalitore più grande e più forte. Può essere assimilabile al grappling o submission wrestling.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.