Il Presidente del Serino Trotta dice NO al razzismo

Il Presidente del Serino 1928, squadra del campionato di Promozione (il sesto livello del calcio italiano) della provincia di Avellino, Donato Trotta ha ritirato la squadra dopo che l’arbitro si è rivolto al suo portiere con un epiteto razzista. Lo ha riportato il quotidiano Il Mattino.

Gueye Ass Dia, 25 anni, proviene dal Senegal. Nella partita di sabato 26 gennaio con il Real Sarno il portiere ha protestato quando l’arbitro Francesco Pagliarulo, sezione di Ariano Irpino, ha convalidato il gol del pareggio del Real Sarno nonostante una segnalazione di fuorigioco. L’arbitro lo ha espulso.

Gueye Ass Dia ha detto alla stampa: “Da un arbitro è inaccettabile”

Trotta si è avvicinato a Gueye Ass Dia perché lo ha visto in lacrime. A quel punto il giocatore ha spiegato che non stava piangendo per l’espulsione, ma perché l’arbitro lo aveva apostrofato in questo modo: “Stai zitto, negro”.

Il Presidente Trotta si è allora avvicinato all’arbitro, gli ha stretto la mano e poi ha chiamato i suoi giocatori.
“Ragazzi, finisce qui. Andiamo via” ha detto il dirigente. E ha ritirato la squadra.

“Dobbiamo fermare il campionato, non permetto a nessuno di calpestare la dignità dei miei ragazzi e soprattutto la mia” ha commentato Donato Trotta a fine partita “Penso che questa volta si sia superato il limite e chiedo subito un’indagine federale. Stiamo preparando uno striscione che invieremo a tutte le squadre del girone perché venga esposto negli stadi. Sabato prossimo dovremmo giocare a San Vitaliano, in provincia di Napoli. Se non ci sarà lo stop saremo costretti a scendere in campo ma sarebbe una vergogna e un atto di inciviltà sociale prima che sportiva”.

Donato Trotta, Presidente del Serino

Ha espresso “vicinanza e solidarietà” al calciatore e alla sua squadra anche l’Assessore a Turismo e Politiche Giovanili del Comune di Serino Marcello Rocco: “Qualora il Presidente Trotta e la squadra lo dovessero ritenere opportuno, sono a loro disposizione per compiere qualsiasi iniziativa si ritenga utile per far si che episodi del genere non avvengano mai più in Irpinia e in Campania”.
Ha aggiunto Rocco: “Auspico che il ministro dell’Interno Matteo Salvini torni sui propri passi e non tolleri più episodi di razzismo e violenza negli stadi, applicando pene severissime per i trasgressori e adottando provvedimenti esemplari come la chiusura degli stadi e la sospensione delle partite”.

L'Assessore Rocco si è detto vicino al Presidente del Serino Trotta
L’Assessore Marcello Rocco

Stando a quanto riportato dalla stampa campana, Gueye Ass Dia era già stato offeso lo scorso anno. Durante il riconoscimento dei giocatori, un arbitro gli aveva detto: “Non ti distinguo sulla foto perché sei nero”.

Il Serino è ultimo in classifica con appena 5 punti. Il Real Sarno non è messo molto meglio. Ha sì 15 punti, ma condivide il penultimo posto con San Vitaliano e Sanseverinese.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.