DJ Cooper

Donell Cooper, detto DJ, è un giocatore di basket poco noto negli USA. Pur essendo stato una stella quando giocava per la Ohio University, non è stato scelto al draft da nessun club NBA.

In compenso, Cooper si è ritagliato una carriera interessante (tra Grecia, Russia e Francia) nella pallacanestro europea. Di ruolo play-maker, è stato protagonista degli allori del Monaco nelle ultime 2 stagioni.

Per le prossime 2 stagioni però DJ Cooper sarà squalificato. Il motivo è il doping.
Vi chiederete cosa ci sia di rilevante e ci arriviamo subito. La notizia non è tanto che DJ è stato squalificato perché positivo a sostanze proibite. Anzi, le analisi lo avevano escluso. Ma in quelle analisi, c’era un particolare che non tornava: le urine di Cooper erano inequivocabilmente quelle di una donna incinta.

Visto che, pur con tutta la fantasia, l’atleta non poteva essere incinto, l’Agenzia Mondiale Antidoping (WADA) è andata dritta al punto e il giocatore ha rapidamente confessato: aveva sostituito le sue urine con quelle della compagna. Evidentemente, la coppia non sapeva della novità.

DJ Cooper, classe 1990, stava trattando per trasferirsi a Cantù, nella massima serie italiana. La squalifica gli precluderà questa possibilità.

Negli Stati Uniti, intanto, sui social media DJ si è meritato il premio di Donkey of the Day, il somaro del giorno.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.