Thomas Di Pauli

Gli atleti di cittadinanza italiana che hanno giocato nella National Hockey League (NHL) del Nord America non mancano. Si tratta però, a cominciare dal portiere Jim Corsi, di giocatori di doppio passaporto e che si sono formati negli USA o in Canada. Thomas Di Pauli è il primo giocatore di scuola italiana ad aver esordito nel massimo campionato al mondo.

L’esordio per Di Pauli è arrivato il 4 gennaio con la maglia dei Penguins di Pittsburgh. Era sotto contratto con la franchigia dall’estate del 2016, ma fino a questo punto aveva giocato solo per Scranton/Wilkes-Barre, una formazione affiliata che partecipa alla American Hockey League, una lega minore.

Thomas Di Pauli von Treuheim è nato a Bolzano il 29 aprile 1994. Il padre è altoatesino, mentre la madre è statunitense. Aveva solo 3 anni quando si è messo ai piedi i pattini a Caldaro sulla Strada del Vino, il paese di 8.000 abitanti dove è cresciuto. Con la squadra locale Di Pauli ha vinto lo scudetto Under 12.

La carriera nell’hockey è proseguita per Thomas nell’Hockey Club Bolzano, società con la quale ha vinto il titolo Under 14. Poi la sua vita è cambiata.

Subito dopo il secondo scudetto giovanile, la famiglia Di Pauli si è trasferita nella zona di Chicago, USA. Il promettente Thomas è entrato nel National Team Developmente Program. Avendo la doppia cittadinanza, Di Pauli è stato selezionato per le Nazionali giovanili. Con gli USA ha vinto nel 2012 il Mondiale Under 18 e ha partecipato nel 2014 al Mondiale Under 20.

Scelto al draft nel 2012 da Washington, ha preferito proseguire gli studi. Ha frequentato l’Università di Notre Dame a South Bend nell’Indiana e giocato con la squadra dei Fighting Irish nella Big Ten Conference della prima divisione NCAA.

Dopo 2 presenze nella NHL, Thomas Di Pauli è tornato nella rosa di Scranton/Wilkes-Barre.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.