Il dualismo Di Francisca-Errigo è arrivato sui giornali

L’Italia ha la squadra di fioretto femminile più forte al mondo. Ma cosa succede se 2 delle componenti si mettono a litigare?
Prima di tutto, succede che la Federazione si inquieta. Lo scambio di bordate Di Francisca-Errigo ha provocato questa nota della FIS “Non saranno oltremodo tollerati atteggiamenti che vadano a ledere valori fondanti come il rispetto personale, dello sport e della scherma in particolare”.

La querelle Di Francisca-Errigo nasce da una dichiarazione pubblica della veterana Elisa Di Francisca. Classe 1982, oro a Londra e argento a Rio de Janeiro, Elisa è rientrata in gruppo dopo una gravidanza. E ha trovato una squadra “che non riesce più a esprimere il suo valore”.

Arianna Errigo, classe 1988 e pluri campione del mondo, ha risposto che Elisa avrebbe dovuto “parlare alle compagne, anziché accusarle sui giornali”.
Di Francisca ha restituito il colpo: “Se la pensa così, perché non ha aspettato l’inizio del ritiro di Tirrenia per parlarmi di persona”.

La rivalità Di Francisca-Errigo verrebbe da lontano. Erano amiche per la pelle, fino a che Elisa ha battuto Arianna nella finale delle Olimpiadi di Londra.

Di Francisca-Errigo, con Valentina Vezzali e Ilaria Salvatori, a Londra hanno vinto l’oro a squadre. La specialità è stata però tolta dal programma di Rio de Janeiro.

Arianna Errigo ha dunque iniziato a competere anche nella sciabola, arrivando a citare la Federazione al Tribunale di Arbitrato Sportivo di Losanna per averla esclusa dalla nazionale in questa seconda arma. Secondo Elisa Di Francisca, si tratta di un comportamento da “bambina capricciosa”.

Nel ritiro della Nazionale di Fioretto, che inizia con lunedì 27 gennaio presso il centro CONI di Tirrenia (Pisa), lo staff avrà come priorità proprio la disfida Di Francisca-Errigo, che si fa particolarmente pericolosa proprio perché lontana dalla pedana.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.