Il ciclista in inverno

Chi ama la bici come attività fisica è certamente conscio del fatto che le temperature invernali possono limitare l’attività. Il cicloamatore del ventunesimo secolo non è però obbligato ad andare il letargo. Grazie all’evoluzione dei capi d’abbigliamento è infatti possibile pedalare anche in inverno.

Nell’immaginario, il ciclista è abbigliato con maglie di lana. Che ha caratteristiche molto buone, ma non è un tessuto che isola dall’aria. Una discesa in inverno, se abbigliati di sola lana, si può rivelare quindi un incubo. E aumentare gli strati non è una buona idea, visto che un rialzo delle temperature può portare a sudare.

La prima soluzione per il ciclista attivo d’inverno fu rappresentata dai tessuti antivento. Sono però ottimi solo in apparenza. In realtà non sono infatti traspiranti. Alla fine dell’allenamento, anche con temperature rigide, il ciclista si ritrovava quindi sudato.

Il vero alleato del ciclista diventa in inverno il gore-tex. Brevettato nel 1976, questo tessuto sintetico, costituito da politetrafluoroetilene microporoso, ha cambiato completamente l’approccio all’attività sportiva in condizioni estreme.

L’invenzione, nata dalla visione di Wilbert Gore e della moglie Genevieve, è stata sviluppata dal figlio Bob. Il gore-tex si è evoluto nel corso dei decenni, fino ad arrivare a comporre praticamente ogni accessorio. Oggi il gore-tex si trova nei berretti, nelle scarpe, nei guanti. Questo ha permesso di sviluppare una serie di capi d’abbigliamento adatti a ogni condizione atmosferica.

Un must del ciclista attivo d’inverno è la giacca Gabba, che fece il suo debutto alla Milano-Sanremo 2013. SI tratta di un capo frutto della collaborazione tra la Gore e l’Italiana Castelli. Gabba è idrorepellente e antivento. Consente inoltre un taglio molto aderente.

Il ciclista in inverno non deve sottovalutare nemmeno l’importanza dell’intimo. Il cosiddetto base layer consente di rimanere asciutti a qualsiasi temperatura. Dicono non a caso gli esperti: una casa si costruisce dalle fondamenta.

Per l’intimo è tornata anche d’attualità la lana. Capi in lana merino sono particolarmente apprezzati in estate, perché possono essere indossati più volte senza dare odore.

La manutenzione del Gore-tex

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.