Davide Cimolai

Davide Cimolai è un ciclista che il 13 agosto compirà 30 anni. In gergo, è quello che si definisce un velocista. Ovvero, uno specialista degli arrivi in volata. Non lo vedremo mai vincere un grande Giro, ma lo troveremo a sgomitare per il successo nelle singole tappe o nelle corse di un giorno. Come il Trofeo Laigueglia, che ha vinto nel 2015.

La sua storia è andata su tutti i giornali, ma per una vicenda che non ha nulla a che fare con il ciclismo.
Mentre si apprestava a iniziare il Giro d’Italia come Capitano della Israel Cycling Academy, Cimolai ha ricevuto una notizia sconvolgente. La moglie gli chiedeva “spazio” per capire i suoi sentimenti.

“Mi ero sposato a ottobre dello scorso anno” ha raccontato Cimolai al sito Tuttobiciweb “Stavamo assieme da 6 anni, di cui più di 5 di convivenza. Conosceva bene il mio lavoro. Soffriva la distanza, ma era abituata ad avermi parecchio lontano. Qualche discussione c’era stata in passato, ma l’avevamo superata insieme”.

Cimolai si era “tenuto tutto dentro” e aveva iniziato a correre. Ma le cose erano destinate a peggiorare.
Il secondo giorno di riposo del Giro è diventato per Davide “il giorno più brutto della mia vita”.
La moglie gli ha telefonato e ha posto fine al matrimonio.

“Non riuscivo a darmi una spiegazione” ha continuato Cimolai.
Poi la moglie la ragione della crisi l’ha ammessa tra le lacrime: c’era una terza persona. La donna ha perso la testa per il suo nuovo datore di lavoro.

Davide Cimolai e la miglie il giorno del matrimonio
Davide Cimolai e la moglie il giorno del matrimonio

“Scoprire che la donna che ami ha perso la testa per un altro ti sembra pura follia” ha detto Cimolai che, nonostante il dolore, è arrivato alla fine del Giro “anche se vi assicuro che correre l’ultima settimana dormendo 3 ore a notte non è una passeggiata di salute“.

Davide ha incontrato la moglie a Verona: “Lì le nostre strade si sono separate”.
La settimana successiva al Giro è stata la più dura: “Non riuscivo ad allenarmi, a far niente”.

Poi lo ha aiutato il ciclismo. Rinnovato il contratto con la Israel Cycling Academy, Cimolai ha partecipato al Giro di Vallonia. Lunedì 29 luglio ha vinto la terza tappa. E sul suo profilo Instagram è apparso un post estremamente esplicativo.

Davide Cimolai su Instagram

Dopo il Giro di Vallonia, ha corso (3, 4 agosto) la Prudential Ride a Londra, un Festival del ciclismo che mette assieme professionisti (in gara su 100 chilometri) e amatori, che entrano in corsa in diversi punti del percorso a seconda delle capacità. L’11 agosto lo attende l’Europeo su strada ad Alkmaar, Olanda.

Poi c’è un sogno: “Andare al Mondiale“.
Si corre il 29 settembre a Leeds, Regno Unito.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.