Chris Nikic

Chris Nikic ha 21 anni e ha completato un Ironman. Non è un’impresa per tutti: 3.86 chilometri a nuoto, 180 chilometri in bici e poi una maratona (come è noto, 42 chilometri e 195 metri.

Nikic ha tagliato il traguardo del Visit Panama City Beach Ironman in Florida in 16 ore e 46 minuti. Non è una prestazione straordinaria. Per intenderci, il record del mondo è di 7 ore, 52 minuti e 39 secondo. La prestazione dello statunitense finirà comunque sul Guinness dei Primati.

Chris Nikic è infatti il primo atleta con Sindrome di Down a concludere un Ironman.

All’impresa ha contribuito il partner e allenatore Special Olympics Dan Grieb, che ha aiutato Chris durante le varie transizioni ma rispettando un regolamento preciso.

“Questo risultato significa che posso realizzare i miei sogni. Posso prendermi cura di me stesso” ha commentato Chris Nikic. “Significa anche che posso ispirare altri come me a perseguire i loro sogni”.

Nikic ha voluto dare credito a suo padre: “Mi ha sempre detto che se ti siedi sul divano e giochi ai videogame non realizzerai mai i tuoi sogni”.

Lou Lauria, Global Chief of Games and Competitions di Special Olympics ha sottolineato: “Chris ha dimostrato una dedizione atletica e l’ostinata ricerca di un successo che spesso è trascurato da chi si prepara per gli Special Olympics“.

L’impresa di Chris Nikic assume un valore ancora più grande se si pensa che ad appena 5 mesi ha subito un intervento a cuore aperto e non ha camminato fino ai 4 anni. Chris ha iniziato ad assumere cibi solidi solo a 5 anni e ha recuperato un equilibrio accettabile quando aveva 17 anni, dopo ben 4 operazioni all’orecchio.

Il video dell’impresa di Chris Nikic

La foto di copertina è di Runnersworld.it

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.