Chiney Ogwumike

Dopo essere stata una stella per l’Università di Stanford, Chiney Ogwumike (Connecticut Sun) è stata l’esordiente dell’anno 2014 del campionato professionistico americano di basket feminile o WNBA. Per la cronaca: “W” sta per women (donne).

Approfittando del fatto che in Italia si gioca quando la WNBA è ferma, Ogwumike (classe 1992, un pivot di 1.92) ha deciso di giocare la stagione 2014-2015 con la Famila Schio. In Italia si è però infortunata al ginocchio ed è tornata nella WNBA (sempre con Connecticut) solo nel 2016.
Dopo il campionato, ha tentato un’altra avventura all’estero. Questa volta ha giocato in Cina ma, come le era accaduto in Italia, ha subito un grave infortunio: la rottura del tendine di achille.

Nessun dramma, per Chiney era pronta l’alternativa. Anche alla luce della sua origine Nigeriana, ESPN le ha infatti offerto un posto da conduttore del programma SportsCenter Africa.
Le cose sono andate così bene che il più grande network sportivo del mondo ha pensato di offrirle il ruolo di commentatore di basket a tempo pieno.

“Non è che le cose siano state facili per me” ha confessato Chiney Ogwumike “Mi alzavo in piena notte per andare a ESPN e poi al pomeriggio ero impegnata nella terapia di riabilitazione. Ma certo è stata una grande opportunità per me”

La carriera di atleta comunque è salva. Chiney nel maggio del 2018 è tornata in campo per le Sun.

Con la stagione 2019 è stata però ceduta alle Los Angeles Sparks. La bella notizia è che ha ritrovato la sorella Nneka, con la quale era cresciuta sognando di giocare a basket nella casa di famiglia in Texas.

Una curiosità sorge spontanea: cosa ha portato la bella Chiney in Italia?
La risposta la dà lei: “In Europa si guadagna fino a 10 volte più che nella WNBA”

La foto di copertina è di Robby Klein, ESPN

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.