Harry Maguire

Il capitano del Manchester United Harry Maguire è stato arrestato dopo una rissa sull’isola greca di Mykonos.

Maguire è un difensore centrale classe 1993. Pagato 85 milioni di sterline nell’estate 2019, è il difensore più costoso della storia del calcio.

Il calciatore si è recato in Grecia per le brevi vacanze di questa atipica stagione assieme alla compagna Fern Hawkins. La donna aveva pubblicato una foto della coppia sul suo profilo Instragram.

Stando a quanto riporta il quotidiano inglese The Sun, il Nazionale d’Inghilterra era con altre 8 persone, inclusa la sua fidanzata. Visto che altri turisti inglesi stavano disturbando le donne della compagnia, è nata una discussione.

Quando la polizia è intervenuta, Maguire e il suo gruppo se ne stavano andando. I poliziotti hanno fermato però il furgoncino della comitiva e ordinato all’autista di seguirli alla stazione.

Alla stazione di polizia Maguire e altri 2 amici, non identificati dal Sun, si sono rifiutati di entrare e sono stati tratti in arresto.

Il Sun riferisce che Maguire è ora uscito su cauzione e verrà processato per direttissima sull’isola di Syros.

Su richiesta del quotidiano, il Manchester United ha emesso un comunicato nel quale dichiara di essere informato dei fatti e garantisce che Maguire “sta collaborando con le autorità greche”.

Il Manchester United ha fatto sapere alla stampa che non intende commentare la vicenda.

Maguire e lo United hanno vissuto una stagione tutto sommato anonima. Il terzo posto a pari merito con il Chelsea garantisce alla squadra più ricca del mondo la partecipazione alla Champions League 2020-2021. I Red Devils non sono però mai stati in lotta per il primo posto.

Il Manchester United è arrivato fino alle semifinali della UEFA Europa League ed è stato eliminato dal Siviglia, che contenderà il trofeo all’Inter nella finale di venerdì 21 agosto.

Dopo l’eliminazione Maguire si era detto “devastato”.
Aveva aggiunto: “Quest’anno abbiamo perso 3 semifinali. Avremmo meritato di andare avanti, ma le cose non sono andate come speravamo. Sappiamo per che squadra giochiamo e perdere com questa maglia non è accettabile”.

 

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.