Boris Becker

Dopo aver vinto il torneo di Wimbledon ad appena 17 anni, Boris Becker si aspettava sicuramente di vivere un’età matura diversa. Dopo 2 matrimoni falliti e una bancarotta dichiarata nel 2017, l’ex campione tedesco aveva addirittura dovuto mettere all’asta i suoi trofei.

Paragonata a quella disavventura, l’ultima non appare tragica. Ma indica comunque che il momento difficile di Becker non è finito. Il Tribunale di Londra, dove risiede, lo ha infatti multato di 1.655 sterline (pari a 1.855 euro) e gli ha ritirato la patente per 6 mesi.

Il provvedimento è scattato perché Becker ha violtato di oltre 20 chilometri all’ora i limiti di velocità in una zona urbana, dove vigeva il divieto di superare i 50 orari.

La sospensione della patente è scattata perché Boris si è rivelato recidivo. In precedenza gli erano state contestate la guida con telefonino e un altro eccesso di velocità.

Boris Becker non si è neanche presentato in Tribunale. A rappresentarlo c’era l’avvocato Rhys Rosser.

Oltre al primo successo (1985), il tedesco ha vinto Wimbledon altre 2 volte: 1986 e 1989.
Gli altri suoi successi in tornei del Grande Slam sono US Open (1989) e Australian Open (1991, 1996).
In carriera ha giocato 957 partite e ne ha vinte 713, collezionando 49 titoli.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.