Gelindo Bordin oggi

Forse i più giovani non lo Ricordano, ma Gelindo Bordin è una leggenda dello sport italiano. Parliamo infatti dell’unico atleta italiano ad aver vinto la medaglia d’oro olimpica nella maratona. Accadde a Seul nel 1988.

Visto che ricorrono i 30 anni da quell’impresa strordinaria, molti si stanno chiedendo come si è evoluta la vita di Gelindo una volta lasciato lo sport agonistico. Per avere informazioni, basta dare un’occhiata all’organigramnma di Diadora. Bordin è infatto il Merchandising e Sport Marketing manager.

La carriera del Campione Olimpico è iniziata dal basso: “Avevo 34 anni e tutto da imparare” ha detto Bordin alla Gazzetta dello Sport.
Che pare aver trasferito la mentalità del runner in azienda: “Ho bisogno di obiettivi ambiziosi e stimoli…”
Come da atleta studiava gli avversari, ora studia i concorrenti: “Da lì parto per disegnare la mia strategia”.

Bordin è conscio del fatto che i suoi successi da atleta lo hanno aiutato nella vita: “Quella medaglia d’oro mi ha aperto grandi opportunità, poi grazie alla mia indole sono riuscito a sfruttarle”.

La sua grande esperienza di atleta Bordin l’ha trasferita nel progetto #RunToNYC. Ha infatti preparato 20 donne selezionate dalla sua azienda attraverso un concorso per correre la maratona di New York. Il risultato è stato che tutte e 20 hanno tagliato il traguardo e l’impresa p diventata anche un romanzo: La Regina di New York, scritto dal blogger Alberto Rosa, Becco Giallo Edizioni. Racconta la storia di Gaia (personaggio di fantasia) che rappresenta la ventunesima partecipante al progetto.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.