Nel 2015 i leader mondiali, sotto l’egida delle Nazioni Unite, hanno aderito a una iniziativa che viene dalla Fondazione di Bill e Melinda Gates: i 17 goal (obbiettivi). Si tratta di 17 modi per rendere il mondo migliore entro il 2030. Tra gli obiettivi troviamo cancellare la povertà, la fame. L’elenco si propone di garantire la cura della salute, l’istruzione, la parità di genere, l’acqua potabile. Obbiettivi sono anche: rendere disponibile e pulita l’energia, garantire la crescita economica attraverso il lavoro, innovare industria e infrastrutture, rendere le città sostenibili. Ci si propone inoltre di rendere il consumo responsabile, ridurre le disuguaglianze. Non manca l’impegno a lottare contro il cambiamento del clima.

Può sembrare un libro dei sogni. Per la verità però, sul sito ufficiale dei Global Goals sono spiegati i singoli obiettivi e sono enunciate le collaborazioni in essere al fine di raggiungerli tutti e 17. Una di queste sarà con l’Agenzia dello Sport del Giappone (Japan Sports Agency) e con il Comitato Organizzatore delle Olimpiadi 2020.

Nell’annunciare che la partnership verrà lanciata nel 2019, Bill Gates ha detto: “Il mondo dello sport giapponese si sta avvicinando a un momento che si annuncia indimenticabile. Gli occhi del mondo saranno sempre più puntati su Tokyo, con l’avvicinarsi dei Giochi. Per questo è particolarmente rilevante che gli organizzatori delle Olimpiadi abbiano deciso di utilizzare questa grande opportunità per aiutarci a rendere il mondo un posto migliore”.

Yoshiro Mori, il Presidente di Tokyo 2020, e in precedenza Primo Ministro del Giappone, ha appoggiato l’idea di Gates. Per la prima volta, gli obiettivi per uno sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite saranno collegati a un’Olimpiade.

Bill Gates, che a 63 anni è il secondo uomo più ricco del mondo (patrimonio superiore ai 90 miliardi di dollari) , si è sostanzialmente ritirato da Microsoft, di cui è co fondatore. Rivoltosi a Mori, gli ha chiesto aiuto per convincere l’attuale Governo del Giappone a cogliere l’occasione per diventare uno dei Paesi leader mondiali negli aiuti e nel supporto allo sviluppo sostenibile.

Bill Gates parla di Tokyo 2020

Per la cronaca, l’uomo più ricco del mondo è Jeff Bezos. il CEO di Amazon  (patrimonio di 112 miliardi di dollari). Dopo Bezos e Gates troviamo nella invidiabile classifica il Finanziere Warren Buffet, con un patrimonio di appena 83 miliardi di dollari.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.