nike fast lab

A Berlino si stanno registrando temperature record. Quella del 2018 è un’estate calda come non si registrava dal 1992. Ma Nike ha pensato comunque di organizzare nella metropoli tedesca la presentazione del Nike Fast Lab in una delle settimane tradizionalmente più calde. Non è masochismo: Berlino ospita gli Europei di atletica.

L’evento era aperto ai Nike Plus Members. Si tratta dei clienti Nike che hanno creato un account sul sito dell’azienda e accumulano una serie di privilegi che si possono tradurre in premi, un po’ come accade con le miglia che si accumulano volando con le compagnie aeree.
Nike Plus Lab prevedeva una serie di seminari dedicati al running, nei quali si parlava di tutte le attività che rendono migliore la prestazione, dallo yoga all’alimentazione.

Per Nike è stata anche l’occasione per presentare lo Zoom Pack, una collezione di scarpe da corsa di cui fa parte la nuovissima Nike Zoom Pegasus Turbo.

All’evento erano presenti anche diverse stelle dell’atletica, a cominciare dall’ex campionessa di maratona Paula Radcliffe (Gran Bretagna, oggi ha 44 anni), che detiene il primato mondiale femminile con 2 ore 15 minuti e 25 secondi.

I Portraits of Speed del Nike Fast Lab

Proprio per presentare Nike Zoom, il regista Ian Derry ha realizzato Portraits of Speed, una serie di 3 documentari che raccontano l’avvicinamento agli Europei dell’inglese Reece Prescod (secondo a Berlino nei 100 metri dietro il connazionale Hughes), l’olandese Dafne Schippers (campionessa del mondo nei 200 metri, a Berlino si è piazzata terza nei 100) e la tedesca Costanze Klosterhalfen (1500 metri).

Nike è impegnata in una campagna che vuole dimostrare come la calzatura giusta aumenti la prestazione del runner in maniera sensibile. Si parla addirittura del 4 per cento.

L’Europeo di Berlino si chiude il 12 agosto.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.