Beatrice Cavalloni consiglia l'home fitness

Se la vostra scusa per non fare attività fisica è che non avete abbastanza tempo, sappiate che non regge. La personal trainer Beatrice Cavalloni vi ha messo fuorigioco attraverso il sito della Gazzetta dello Sport. Per tenersi in forma bastano 2 ore nel fine settimana.

Cavalloni sostiene che l’importante è puntare su allenamenti complementari, ovvero che coinvolgono un singolo gruppo muscolare e producono meno affaticamento.

Consigliatissima è un’ora di zumba. Si tratta di un mix di balli e fitness, che alterna ritmi veloci e lenti, mantiene alti i battiti e allena il sistema cardiovascolare. In un’ora si bruciano anche 400 calorie.

A questo si può far seguire un allenamento di pilates a corpo libero. Basteranno 45 minuti. Si tratta di un’attività che consente di riallineare la posture, riprendere il controllo del corpo e potenziare i muscoli.

Un’alternativa offerta da Beatrice Cavalloni è lo spinning. Pedalando con i ritmi dettati dalla musica si bruciano anche 500 calorie in un’ora e si modellano cosce, glutei e polpacci. Anche in questo caso il sistema cardiovascolare è sollecitato.

A questo si possono abbinare 45 minuti di tai chi, una tecnica simile a una danza che si basa su movimenti lenti e che rende il corpo agile e armonioso.

Chi preferisce il lavoro classico con manubri e bilanciere può ovviamente procedere con la suddivisione tipica del body building, per distretti muscolari.

A questo si può abbinare, dopo un’ora di ripetizione con i pesi, uno stretching profondo. Aiuta a detensionare i muscoli e a riprendere elasticità.

Per non arrivare al fine settimana completamente inattivi, Cavalloni consiglia di dedicare, una volta alla settimana, almeno mezz’ora a una camminata e 20 minuti a qualche esercizio di home fitness per gambe, braccia, petto e addominali.

Iscriviti alla newsletter

Riceverai gli aggiornamenti sugli eventi della tua zona!
ISCRIVITI!
Potrai cancellarti in qualsiasi momento.